News | 28 April 2021 | Autore: Redazione

CEI acquisisce LE.MA. Obiettivo: creare un polo per la ricambistica camion

Integrare competenze e sfruttare sinergie, per diventare il nuovo polo italiano per la ricambistica dell’autocarro.

 

Il progressivo consolidamento degli attori della filiera della ricambistica (sia a livello di produttori sia nel mondo della distribuzione e dei gruppi commerciali internazionali) sta investendo anche il settore dei veicoli industriali, un comparto che – per definizione “pesante” – si muove un po’ più a rilento rispetto a quello dell’auto.
Dalla “motor valley” italiana arriva una notizia che contribuisce all’accelerazione di questo fenomeno. Con una operazione di buy-out, la bolognese CEI ha acquisito la totalità delle quote di LE.MA, player con oltre 50 anni di attività, specializzato nella produzione e commercializzazione di parti in gomma-metallo per autocarri e autobus, nonché elementi per il sottomacchina quali tubi e guarnizioni.

Come si legge nel comunicato stampa con cui viene annunciata l’acquisizione, l’amministratore delegato di LE.MA Giordano Zauli ha mantenuto la gestione operativa della società. Inoltre, insieme agli altri azionisti della LE.MA (la famiglia Poci), ha re-investito con una quota di minoranza nella CEI stessa, entrando a far parte del suo Consiglio di Amministrazione.

Entrambe le aziende, fondate nel 1969, sono player di riferimento nei rispettivi mercati e si distinguono per l’alta qualità dei prodotti.
Negli anni LE.MA ha notevolmente ampliato la già vasta gamma di prodotti in gomma-metallo, che si è arricchita con un vasto assortimento di ricambi per rimorchi e semirimorchi (Bpw, Ror-Meritor, Saf, Viberti, Acerbi, ecc.), destinata a soddisfare le richieste dei veicoli di ultimissima generazione, così come quelli ormai fuori produzione.

Anche la società CEI Costruzione Emiliana Ingranaggi negli anni ha ampliato il proprio business: dopo un inizio improntato esclusivamente sulla costruzione di ingranaggi per cambi e differenziali, ha introdotto parti di ricambio per i principali gruppi funzionali dell’autocarro, come impianto sterzante e frenante, sospensioni e motore. Dallo scorso anno è controllata da Alto Capital IV e in questa operazione, la famiglia Boni ha mantenuto un’importante quota di minoranza e la gestione operativa dell’azienda.
 

CEI: in progetto di sviluppo attraverso acquisizioni

Grazie al conseguimento dei propri obiettivi di crescita e al perfezionamento dell’operazione, il gruppo CEI nel 2021 prevede di raggiungere ricavi intorno agli 87 milioni di euro, di cui circa l’80% venduto all’estero in oltre 85 paesi del mondo.

Come si legge nel comunicato, è solo il primo step di un importante percorso di sviluppo: “L’investimento prosegue nella direzione condivisa del progetto di sviluppo di CEI, che si figura tramite la creazione di un polo italiano per la ricambistica dei camion tramite l’acquisizione di aziende operanti in segmenti produttivi contigui a quello della società”.

Nel commentare l’acquisizione, Elisabetta Boni, amministratore delegato e azionista di CEI, parla di consolidamento e concentrazione degli operatori e del ruolo della sua azienda in questa fase: “Siamo molto contenti di aver raggiunto l’accordo con gli azionisti e il management di LE.MA, azienda storica nel settore delle guarnizioni per camion e da sempre ben gestita da Giordano Zauli. Il settore della ricambistica per camion è in crescita e in rapida evoluzione, con la progressiva concentrazione degli operatori del settore. Le aziende italiane rivestono un ruolo importante a livello internazionale e CEI intende acquisire una posizione di leadership in questo comparto. Stiamo valutando anche altre aziende e speriamo di raggiungere presto altre fruttuose intese sia con aziende italiane sia europee”.
 

Per LEMA, nuove opportunità di crescita

“Questa unione è finalizzata a ottenere maggiore stabilità e affidabilità, standard qualitativi e processi sempre più elevati grazie all’integrazione delle competenze e delle esperienze decennali che appartengono a entrambe le aziende – ha commentato Giordano Zauli di LEMA. – CEI è un’azienda industriale leader sul mercato, con un ampio know-how in campo meccanico e ingegneristico e questo porterà in LEMA grandi innovazioni e nuove opportunità di crescita.”

“L’obiettivo –
ha concluso Zauli – è di sfruttare al massimo queste nuove sinergie per affrontare al meglio un mercato sempre più volubile e competitivo. L’unione fa la forza, insieme si vince: CEI e LEMA opereranno per rappresentare il nuovo polo italiano per la ricambistica dell’autocarro.”
 

Photogallery

Tags: acquisizioni ricambi gomma-metallo vi lema ingranaggi per vi cei - Costruzione Emiliana Ingranaggi

Leggi anche