News | 26 Agosto 2020 | Autore: Redazione

Unrae: dimissioni a sorpresa dei vertici della sezione camion. Lasciano Fenoglio e Mantella
Con due comunicati pubblicati a breve distanza l’uno dall’altro, Franco Fenoglio, presidente e AD di Italscania e Sandro Pietro Mantella, amministratore delegato di Lamberet Italia, hanno annunciato le dimissioni dalle rispettive cariche in seno a Unrae.

La prima comunicazione, diffusa i primi giorni di agosto da Italscania, annunciava le dimissioni del suo presidente Fenoglio dal consiglio direttivo di Unrae e contestualmente dal ruolo di presidente della sezione Veicoli industriali già a partire dal 31 luglio 2020.
A distanza di qualche giorno sono arrivate anche le dimissioni di Mantella dal ruolo di coordinatore della sezione Rimorchi, Semirimorchi e Allestimenti.

Ad oggi, l’associazione delle case automobilistiche estere in Italia non ha rilasciato dichiarazioni in merito, né diffuso comunicati stampa. Un silenzio che potrebbe essere interpretato come un segnale che qualcosa all’interno dell’associazione non funzioni “a dovere”, in un momento molto delicato per il settore dei veicoli pesanti. Le “doppie” dimissioni, però, potrebbero anche essere lette come un segno di protesta rispetto al mancati aiuti e sussidi tanto proclamati in piena emergenza e mai effettivamente messi in campo.

Ancora nell’ultima conferenza stampa online dell’8 maggio scorso, Franco Fenoglio aveva ulteriormente ribadito che per affrontare e uscire dall’emergenza fosse assolutamente necessario dare nuovo slancio allo sviluppo del comparto dell’autotrasporto. Per dare nuovo ossigeno al settore, la terapia proposta da Fenoglio era fatta di interventi di sostegno alle imprese e misure strutturali al mercato, ben enunciati nel corso della conferenza.

A distanza di mesi, però, poco o nulla è stato fatto da parte delle istituzioni governative a supporto di tutto il mercato. Lo stesso Fenoglio, nel motivare le sue dimissioni, si esprime così: “È stato per me un grande onore rappresentare il settore dei veicoli industriali in tutti questi anni. Credo però sia giunto il momento di rassegnare le dimissioni e lasciare che qualcun altro assuma la guida della sezione con un nuovo progetto per il prossimo triennio”.
Dopo i dovuti ringraziamenti a Unrae, agli associati, alle istituzioni, alle associazioni di settore, alle stampa, alle aziende di trasporto e di logistica e a tutti coloro che hanno collaborato in questi anni con la sezione Veicoli industriali, Fenoglio rinnova la sua fiducia nel lavoro dell’associazione di cui è stato presidente dal 2015: “Mi auguro davvero che, anche grazie al lavoro di Unrae, il settore del trasporto possa continuare a godere della giusta attenzione e acquisire sempre più importanza”.

Poco diverso il commento di Mantella alle sue dimissioni da coordinatore della sezione Rimorchi, Semirimorchi e Allestimenti. Ringraziamenti a parte, anche il numero uno di Lamberet Italia ha manifestato il suo auspicio verso una maggiore centralità del comparto nella politica economica a livello nazionale: “L’augurio che rivolgo all’associazione è che possa trovare l’ispirazione e le chiavi giuste per dare alla sezione che ho coordinato la giusta attenzione e farle acquisire sempre più importanza“.

 

Photogallery

Tags: mercato VI unrae italscania

Leggi anche