News | 25 Settembre 2020 | Autore: Redazione

Effetti coronavirus: calo del trasporto merci, analogo calo delle emissioni

Al calo delle emissioni di CO2 per autotrazione (-20,8% da gennaio ad agosto) corrisponde una analoga flessione del trasporto merci su strada (-25% nel primo semestre 2020).

 

E’ stato detto più volte: il sistema logistico e di trasporto merci ha retto meglio l’urto della pandemia da Coronavirus nelle fasi più emergenziale rispetto al trasporto passeggeri, ma comunque il calo c’è stato. A metterlo nero su bianco è il quinto “Osservatorio congiunturale dei Trasporti” elaborato dall’Ufficio Studi di Confcommercio per Conftrasporto, secondo il quale nel primo semestre 2020 il traffico merci è calato del 25%, contro un calo del traffico passeggeri del 53%.


>>>> Clicca qui per scaricare l'Osservatorio Congiunturale Trasporti di Confcommercio


Dallo studio emerge che le perdite di reddito e di fatturato del recente passato non sono del tutto recuperabili e peseranno sui bilanci delle aziende. Gli operatori ne sono consapevoli, come testimoniano le dichiarazioni sulla fiducia e sulle attese: per la prima volta in quattro anni, le ultime rilevazioni semestrali indicano un giudizio sul futuro peggiore di quello sul recente passato.

Ancora a maggio, Conftrasporto-Confcommercio aveva provato a quantificare le forti ripercussioni negative che l’intero settore dei trasporti aveva subito in fase di lockdown (periodo marzo-aprile), evidenziando che il traffico pesante aveva perso circa circa 900 milioni di chilometri percorsi, tradotta in un mancato fatturato di circa 1,8 miliardi di euro.


Visti questi dati, non dovrebbe stupire nessuno la forte contrazione delle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione, come emerge dall’ultima elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci.

Da gennaio ad agosto 2020 le emissioni di CO2 sono diminuite del 20,8% rispetto allo stesso periodo del 2019, con una riduzione nel solo mese di luglio del 6,9% e del 4,6% nel mese di agosto.

L’elaborazione del Centro Studi Continental consente di suddividere i dati relativi alle emissioni di CO2 derivate dal consumo di benzina da quelli relativi alle emissioni di CO2 derivate dall’uso di gasolio.

Da questa ulteriore distinzione emerge che il calo delle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina per autotrazione nei primi otto mesi del 2020 è stato del 23,7%. Nel solo mese di mese di luglio vi è stata una diminuzione del 5,8% e nel mese di agosto del 4,9%.
La diminuzione delle emissioni di CO2 derivate dall’uso di gasolio per autotrazione, sempre da gennaio ad agosto 2020, è stata invece del 19,9%. Nel mese di luglio il calo è stato del 7,2% e nel mese di agosto del 4,5%.

Se invece del periodo gennaio-agosto prendessimo in considerazione la penaultima elaborazione del Centro Studi Continental, quella riferita al periodo gennaio-giugno 2020, la grandezza dei dati relativi a calo delle emissioni e calo del traffico merci si avvicina ancora di più.

Nel primo semestre, infatti, le emissioni di CO2 da benzina e gasolio per autotrazione sono calate del 26,1%; prendendo in esame solo la diminuzione derivante dall'uso di gasolio, il dato è del 24,7%, molto vicino a quello elaborato da Confcommercio per lo stesso periodo attribuibile al calo del trasporto merci.

 

Photogallery

Tags: confcommercio emissioni centro studi continental conftrasporto

Leggi anche