News | 03 Dicembre 2020 | Autore: Redazione

Scania per l’elettrico, con un nuovo laboratorio in Svezia dedicato alle batterie

In linea con i suoi obiettivi di elettrificazione, che prevedono nei prossimi anni il lancio di veicoli elettrici per l’intera gamma di prodotti, Scania non solo sta riorganizzando la produzione, ma punta a sviluppare le proprie competenze anche attraverso un nuovo laboratorio totalmente dedicato alle batterie.

 

La strada che porta all’elettrificazione dei trasporti, per Scania, è un obiettivo raggiungibile nei prossimi anni. Per realizzarlo, ha totalmente riorganizzato la produzione e sta già puntando al lancio di veicoli elettrici a lungo raggio con ricarica rapida, come annunciato lo scorso settembre durante l’evento live per la presentazione della prima gamma elettrica.

La crescente diffusione di veicoli elettrici richiederà nuovi investimenti, anche sul fronte delle batterie, perché occorrerà intensificare i test sugli accumulatori e al tempo stesso sviluppare soluzioni su misura. Da qui la decisione del costruttore svedese di investire su un nuovo laboratorio di batterie presso i propri stabilimenti di ricerca e sviluppo a Södertälje, per un valore pari a 15,5 milioni di euro.

L’investimento prevede la realizzazione di un laboratorio di 1.000 metri quadrati totalmente dedicato alle batterie, i cui lavori di costruzione saranno completati entro la primavera 2021. Gli strumenti e le attrezzature del nuovo laboratorio verranno poi sottoposti a una fase intensa di test, così da essere operativi entro l’autunno 2021.

“Il ritmo di sviluppo crescente del laboratorio, ci consentirà di rafforzare la nostra capacità di dimensionare le batterie per ogni applicazione - ha evidenziato Claes Erixon, responsabile Ricerca & Sviluppo di Scania. - Abbiamo una roadmap ambiziosa davanti a noi, che prevede il lancio annuale di novità e aggiornamenti sul fronte dei veicoli elettrici e dei servizi correlati. Questo sottolinea la crescente richiesta di nuove competenze e conoscenze a livello mondiale, nell’utilizzo delle batterie e nell’ottimizzazione del loro ciclo di vita”.

Un laboratorio di competenze sull'elettrico

Il laboratorio ospiterà 3 sale prova di 250 metri quadrati per le celle, i moduli e i pacchi batteria. A fianco di queste aree, il laboratorio ospiterà anche degli spazi all’interno dei quali verranno preparati i campioni di prova, così da migliorare l’ambiente di lavoro, massimizzare la sicurezza e ottimizzare i tempi.

Le attività si concentreranno principalmente sulle prestazioni delle batterie e sulla valutazione della loro vita utile in condizioni climatiche variabili, da -40°C a 70°C.
Gli ingegneri di Scania andranno a esaminare e identificare le migliori condizioni operative per le batterie per quanto riguarda, per esempio, la temperatura, la finestra dello stato di carica e il profilo di potenza di carica, con l’obiettivo di ottimizzare il ciclo di vita delle batterie così da rispondere alle esigenze dei clienti per le diverse operazioni di trasporto.

“Scania continuerà a investire per accrescere le competenze sia al proprio interno sia attraverso nuove partnership. Lavoreremo affinché Södertälje e la regione di Stoccolma siano sempre in prima linea nella ricerca e sviluppo sul fronte dell’elettrificazione dei veicoli pesanti - ha sottolineato ancora Erixon. - Il nuovo laboratorio di batterie andrà a integrare la struttura con una camera climatica, utilizzata da inizio anno per i test dei pacchi batterie. Con questo nuovo laboratorio, Scania potrà testare le prestazioni dei pacchi batteria su veicoli industriali e autobus elettrici in attività, senza quindi rimuovere le batterie stesse”.

 

Photogallery

Tags: scania batteria truck truck elettrici elettrificazione

Leggi anche