News | 27 Gennaio 2020 | Autore: Redazione

Fusione ZF – Wabco: il sì delle autorità competenti... con riserva

L’approvazione delle autorità competenti statunitensi è condizionata alla cessione del business steering di Sheppard, acquisita da Wabco nel 2017.

 

Come previsto, sul finire di gennaio (precisamente il 23 gennaio 2020) è arrivata l’approvazione da parte delle autorità competenti europee e americane per l’acquisizione di Wabco da parte di ZF Friedrichshafen (valore complessivo dell’operazione oltre 7 miliardi di dollari).

Come condizione per l’approvazione, però, le autorità competenti statunitensi hanno richiesto la cessione del ramo delle attività di Wabco riguardanti lo sterzo e facenti capo a R.H. Sheppard, in quanto le due società ZF e Wabco sono gli unici fornitori nordamericani di ingranaggi sterzo per applicazioni heavy duty.
Ricordiamo che Wabco aveva acquisito Sheppard nel settembre 2017, con l’obiettivo di rafforzare le proprie competenze nello “steering”.

La fusione ZF-Wabco ha superato quindi l’ultimo step, quello delle approvazioni. Resta ora da vedere chi si farà avanti per l’acquisizione di R.H. Sheppard.

Con questa operazione, annunciata a marzo 2019, ZF mira a rafforzare le sue competenze nelle tecnologie di guida autonoma. Le due aziende sviluppano già congiuntamente un innovativo sistema anti-collisione per veicoli industriali (Evasive Maneuver Assist), che combina i sistemi di controllo della frenata, della stabilità e della dinamica dei veicoli di Wabco per i camion con la tecnologia di sterzo attiva di ZF.

 

Photogallery

Tags: acquisizioni zf wabco sterzo vi RH Sheppard

Leggi anche