Articoli | 19 Novembre 2020 | Autore: Manuela Lai

NEXUS e Pascoli: tutto è pronto per il lancio di NexusTruck

Confermando il forte intento di assurgere a un ruolo da protagonista anche nel mercato truck, il gruppo NEXUS è pronto al lancio, anche in Italia, della rete di officine NexusTruck. Con Pascoli Group alla guida del programma, la garanzia di successo è scontata.

 

Nonostante le difficoltà provocate dalla pandemia, NEXUS Automotive Italia si presenta sul mercato in linea con le strategie vincenti di NEXUS Automotive International e pronta a lanciare anche in Italia il progetto di officine NexusAuto e NexusTruck.

Completata con i primi mesi dell’anno la fase di riorganizzazione del gruppo, l’impegno di Nexus Automotive Italia è tutto proteso al futuro e al raggiungimento di nuovi traguardi, come ci illustra il presidente Roberto Olivero in questa intervista.

“L’anno è iniziato con molti cambiamenti, prima ancora che la pandemia fosse una reale minaccia - ha esordito. In questo 2020 che tende alla sua conclusione, oltre ad aver ricompattato la compagine sociale e condiviso con tutti i nostri soci nuovi obiettivi, abbiamo accolto con soddisfazione l’ingresso di due importanti distributori del mercato italiano, Pascoli Group e Cramer, e possiamo già contare sin d’ora sul fatto che rafforzeremo ulteriormente la squadra nel 2021 con l’ingresso di altri nuovi soci.”


Quali sono i punti chiave del progetto officine NEXUSAUTO e NEXUSTRUCK?

NEXUSAUTO e NEXUSTRUCK sono due reti di officine a livello internazionale sviluppate da Nexus Automotive International. Ad oggi, abbiamo officine in tutto il mondo dal Brasile alla Cina, addirittura in Polinesia.

L’idea è di garantire a tutti i clienti l’accesso a un’officina 4.0 di qualità, che offra servizi affidabili, sicuri e garantiti.
I distributori che fanno parte della rete Nexus possono sviluppare in modo indipendente una rete di officine locali. Tali strutture potranno beneficiare di una visibilità a livello internazionale e contare sul continuo supporto da parte di Nexus e dei suoi fornitori partner.

Anche in Italia, grazie all’approccio pro-attivo dei nostri soci e al supporto di Nexus International, stiamo lanciando la rete di officine NexusAuto e NexusTruck.
Il lancio, previsto per ottobre 2020, è stato purtroppo ritardato dalla pandemia di COVID-19, ma comunque in programma entro la fine dell’anno.

I distributori e le loro officine associate avranno accesso a una vasta gamma di servizi
, come ad esempio: assistenza on the road sempre attiva, iniziative di marketing, App dedicata al mondo truck, sito Nexus Network, gestionale officine, formazione dedicata e specifica grazie anche ai corsi del “New Academy Nexus Workshop”, un programma gestito direttamente da Nexus International con oltre 750 moduli in 33 lingue, italiano compreso ovviamente.

Quale sarà il ruolo di Pascoli Group in questo progetto?
La collaborazione con il Gruppo Pascoli riveste grande importanza anche a livello strategico, in quanto la forte esperienza del distributore nel settore heavy duty saprà sicuramente garantire lo sviluppo del business truck e bus da parte della rete Nexus, sia a livello nazionale sia internazionale.

Ha accennato ai ritardi dovuti alla pandemia; come avete organizzato il lavoro e lo sviluppo della rete nazionale in questi mesi?
I nostri distributori non hanno mai fatto mancare la loro attività di assistenza sul mercato.
Per quanto riguarda invece l’organizzazione centrale e lo sviluppo delle attività, ci siamo obbligatoriamente organizzati con tutti i mezzi a nostra disposizione per poter lavorare da casa, rimanendo connessi, e abbiamo cercato di creare e partecipare a tutti gli incontri virtuali per poter procedere sia con la creazione della rete officine, sia con lo sviluppo della rete in generale.
L’ultima opportunità ci è stata offerta dalla partecipazione ai Nexus Virtual Days, un vero e proprio salone digitale in cui tutta la comunità Nexus, ovvero più di 1.000 partecipanti da tutto il mondo, ha avuto l’occasione di entrare in contatto con oltre 50 fornitori, visitando i loro stand virtuali e interagendo per due giorni attraverso meeting, webinar e chat.
 

14-15 ottobre 2020: il NEXUS Virtual Days

  • 1.000 partecipanti
  • 50 stand fornitori
  • 1.300 meeting virtuali
  • 13.500 messaggi
  • webinar e sessioni dal vivo
Il Nexus Virtual Days è l’iniziativa Nexus che ha consentito, il 14 e 15 ottobre scorso, a tutti i partecipanti della comunità Nexus di visitare gli stand e incontrare in forma virtuale 50 fornitori del gruppo, riscuotendo particolare successo sia da parte della rete Nexus sia da parte dei fornitori.

Nel commentare il successo dell’iniziativa, Gael Escribe, CEO di Nexus, ha sottolineato come può evolvere il ruolo del gruppo verso i soci, grazie al supporto del digitale. “Il feedback di tutti i partecipanti è stato unanime: è stata un’esperienza totalmente nuova ed entusiasmante. Manteniamo alla comunità Nexus la nostra promessa di sostenere ogni membro ovunque si trovi nel mondo. E continueremo a farlo garantendo il rispetto e la tutela della sicurezza e della salute di tutti.
Continueremo a lavorare su soluzioni virtuali, migliorando la nostra offerta per soddisfare le esigenze di business dei nostri membri e dei fornitori. Voglio ringraziare tutta la comunità Nexus: una nuova pietra miliare è stata posata oggi: ovunque ci si trovi a gestire la propria attività aftermarket nel mondo, Nexus è presente virtualmente per fornire il supporto che serve”.
 

NEXUS Automotive

NEXUS Automotive International è una rete a livello globale di produttori e distributori di ricambi per auto, moto e camion. Ad oggi, è presente in più di 138 paesi con 176 distributori indipendenti, 8.760 aziende affiliate, 81 produttori.
Grazie al suo approccio innovativo e imprenditoriale, la rete è in grado di fornire un’ampia gamma di servizi. Inoltre, partecipa alla creazione del futuro dell’aftermarket tramite il suo impegno nello sviluppo di nuove mobilità, nel rispetto dell’ecologia e con un costante occhio alle tematiche di rilievo e attuali.

NEXUS Italia è uno degli undici membri azionisti e fondatori di Nexus Automotive International e riveste quindi una posizione importante anche a livello internazionale.
A conferma di questo ruolo, Elisabetta Pascoli, CEO di Pascoli Group, è entrata, con l’approvazione di tutti i soci Nexus Automotive Italia, a far parte del board direttivo di Nexus Automotive International a partire da marzo 2020, in rappresentanza di Nexus Automotive Italia.
 

Photogallery

Tags: nexus automotive international Gruppo Pascoli nexus italia nexustruck network autoriparazione truck

Leggi anche