News | 01 June 2022 | Autore: Redazione

Dierre a Misano con l’hospitality CBR: un grande evento, un successo confermato

Sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, insieme ai truck in pista, i protagonisti sono stati i 25 fornitori sponsor del progetto CBR Point e soprattutto le officine affiliate, che hanno animato l’hospitality a loro dedicata.


 

Nella giornata del 22 maggio, sul circuito di Misano, Dierre Dimensione Ricambi, Dierre Veneto e MAF hanno messo in pista la loro macchina organizzativa, allestendo un’area hospitality e accogliendo un’ampia platea di operatori appassionati, confermando così il successo del primo evento dedicato al network CBR
Tutto, infatti, è ripartito là dove si era concluso: era lo scorso 16-17 ottobre e sul circuito intitolato a Marco Simoncelli si disputava la gara finale del FIA European Truck Racing Championship. In questo weekend di maggio, invece, lo stesso circuito ha ospitato la gara iniziale del campionato dei camion, attirando un vasto pubblico di appassionati.

Ci ha fornito qualche dettaglio della giornata Marco Pallottini, organizzatore dell’evento CBR, molto soddisfatto della riuscita di questo appuntamento. Rispetto alla prima edizione nell’ottobre 2021, l’area dell’Hospitality è stata ampliata fino ad occupare ora oltre 1000 mq a bordo pista. L’iniziativa ha raccolto un ampio riscontro, come era ben visibile dall’entusiasmo dei 420 partecipanti che hanno potuto assistere allo spettacolo delle gare di camion dalla tribuna messa a disposizione da Dierre. 
Hanno sicuramente contribuito al successo dell’evento i 25 fornitori partner del network CBR, che con i loro stand hanno animato l’area hospitality, creando occasioni di networking in un clima di generale entusiasmo, carico di quella passione tipica di questi giorni di competizione.

Tra momenti di svago, di tifo e di convivialità, le officine aderenti al progetto CBR invitate all’evento hanno avuto l’occasione di conoscere i fornitori e toccare con mano i prodotti esposti, potendo usufruire della possibilità di avere un contatto diretto con le aziende partner e sottoporre loro eventuali richieste o chiarimenti.
 

Un progetto in crescita

L’inserimento di nuovi servizi e nuovi strumenti a disposizione del network CBR Point stanno contribuendo al successo di questo progetto, partito nel gennaio 2021 e che oggi conta oltre 90 officine affiliate su tutto il territorio nazionale.


Al catalogo elettronico, alla targa e all’immagine coordinata, al programma telai e ai software gestionali, e soprattutto ai servizi di assistenza telefonica e formazione, si aggiunge ora un numero unico nazionale per la gestione degli interventi di soccorso stradale.
Quest’ultima novità, che proietta il network nella fase due di crescita, coinvolge direttamente le flotte e l’autotrasportatore e allo stesso tempo crea un legame con le officine, che si vedono così supportate nelle loro ambizioni di crescita.


Come dichiarato da Sabino Restaino nell’ultima intervista: “Qualunque sia la dimensione dell’officina, può trovare nel progetto CBR Point un’opportunità di crescita ed evolversi come richiedono i tempi e le tecnologie. Quello che conta è la visione, perché l’officina che vuole entrare nel network deve essere una struttura che guarda al futuro.”

 

Photogallery

Tags: MAF (MATERIALI AUTOMOBILISTICI FRENANTI) Dierre Dimensione Ricambi

Leggi anche