Articoli | 17 Novembre 2020 | Autore: Redazione

Ricerca, sviluppo, gamma: UFI Filters per l’heavy duty

Grazie al forte orientamento alla ricerca, nel corso degli ultimi anni UFI Filters ha notevolmente ampliato la gamma heavy duty. Ecco le ultime novità dallo specialista della filtrazione e thermal management.

 

Investire nella ricerca è sempre una scelta vincente, che si tratti di materie scientifiche, mediche o tecnologiche. È quello che sta facendo UFI Filters, scegliendo di reinvestire oltre il 5% dei suoi ricavi in Ricerca & Sviluppo. Il risultato è una gamma per l’heavy duty in continua crescita, in grado di soddisfare le esigenze tanto del primo equipaggiamento quanto del mercato aftermarket.
In gamma, però, non ci sono solo filtri. L’azienda, che da qualche anno sta investendo nel thermal management, si dimostra al passo con i tempi e oggi è partner dei più importanti costruttori, contribuendo alla realizzazione dei nuovi veicoli a emissioni zero che vedremo presto sulle nostre strade.
 

Nuovi cataloghi UFI e Sofima

La gamma filtri per l’heavy duty è in continuo ampliamento. Oggi il catalogo Aftermarket conta 643 referenze, tra cui 292 filtri aria, 142 olio, 132 carburante, 64 abitacolo e 13 filtri di servizio.
Si tratta di un nuovo traguardo per la divisione Aftermarket di UFI Filters, che amplia la sua presenza nel business ricambi per mezzi pesanti. Basta sfogliare la nuova versione stampata del “Catalogo Truck and Bus 2020/2021” per entrambi i marchi UFI e SOFIMA per rendersi conto delle importanti novità presentate al mercato. Con una immagine rinnovata e una gamma di prodotti sempre più completa e aggiornata, l’azienda offre al mercato e ai clienti un grande valore aggiunto.
“L’investimento non si ferma qui. La gamma dell’HD prevede l’ampliamento a codici e applicazioni nel settore agricolo, movimento terra. Gasolio, aria, olio, idraulica. Chi sceglie UFI Filters sceglie un vero partner di qualità nell’Heavy Duty”, dichiarano in azienda.
 

Filtro olio per Cursor 11 e 13

Tra gli inserimenti a catalogo di quest’anno per il mondo autocarro c’è il filtro olio brevettato UFI Filters per Cursor 11 e Cursor 13 Euro 6 D, fornito anche in primo equipaggiamento.
Questi potenti motori equipaggiano i camion Iveco Stralis S-Way e X-Way, il camion on road e off road con la migliore capacità di carico utile del segmento, ma anche gli Iveco Trakker e Astra HD9.

Un robusto supporto in alluminio pressofuso, che lo aggancia saldamente al corpo motore, insieme alla calotta in plastica che offre migliore elasticità, leggerezza e tenuta fino a pressioni di 13 bar, sono i materiali che compongono il modulo UFI Filters.

Il media filtrante della cartuccia prodotto da UFI, specialista dei setti filtranti, è un multistrato pieghettato, formato da uno strato con base cellulosica e fibre sintetiche, accoppiato a uno strato in fibra vetro.

Questa tipologia di materiale, oltre a essere perfettamente compatibile con gli olii di ultima generazione, è in grado di bloccare le micro-particelle di “soot”, anche dopo lunghe percorrenze e fino a 600 ore di lavoro per i mezzi off road. L’elevata efficienza filtrante e la capacità di accumulo garantiscono un’elevata pulizia dell’olio, assicurando un’ottima lubrificazione dei componenti motore e prevenendo l’usura degli stessi.

Il ricambio, con sistema di aggancio brevettato, è disponibile a catalogo UFI con il codice 25.169.00 e SOFIMA S 5169 PE.
 

Pre-filtro diesel completo per Kamaz

Un altro importante inserimento a catalogo Aftermarket è il pre-filtro gasolio ad alta separazione acqua per camion Kamaz, il cui modulo completo è fornito anche in primo impianto su veicoli come i robusti e potenti 5490, 65206, 65207, 65801 da 428 cavalli di potenza, sui 6580 e 65208 da 400 cavalli.

Il corpo di questo pre-filtro è in plastica, materiale che offre una maggiore leggerezza e flessibilità per resistere a elevate pressioni di esercizio, arrivando a supportare fino a 750l/h nel flusso del gasolio.
La testa del filtro in alluminio pressofuso integra il sistema a pompa di innesco, che favorisce l’avvio del motore dopo stop prolungati, mettendo in pressione il sistema di alimentazione e riducendo quindi l’usura del motorino di avviamento.

La cartuccia, con aggancio brevettato, è disponibile a catalogo UFI con il codice 26.068.00. È composta da un media in fibre sintetiche in grado di interagire in maniera ottimale con i biodiesel. Questi carburanti, infatti, contengono una maggiore percentuale di elementi biologici che, legandosi con i residui d’acqua, formano delle morchie che potrebbero ostruire il filtro.
La cartuccia UFI previene questo tipo di intasamento, grazie anche alla capacità di separazione dell’acqua dal gasolio maggiore del 95% e all’efficienza di filtrazione sempre superiore al 95% per particelle fino a 25μm.
 

Nuove tecnologie al servizio della mobilità elettrica

UFI Filters sta inoltre sviluppando una importante presenza nel thermal management e lo dimostrano i nuovi progetti vinti per il prossimo anno, tra cui uno in particolare merita una menzione. Il Gruppo si è aggiudicato, infatti, la fornitura dei moduli di raffreddamento (scambiatori di calore) dell’olio trasmissione per il motore elettrico di Mercedes Benz Trucks, previsto sul mercato per il 2021.

Gli scambiatori di calore UFI per la trasmissione sono assemblati sui moderni cambi automatici (trasmissioni) con la funzione di tenere la temperatura dell’olio all’interno dei valori ottimali. Il componente, completamente ideato e sviluppato dalla Thermal Management Business Unit di UFI Filters, è prodotto nello stabilimento di Opole, in Polonia.

È realizzato in alluminio con moderne tecniche di brasatura a vuoto, raffreddato ad acqua, e garantisce una più lunga durata del sistema di trasmissione, riducendo i consumi del veicolo.

Con questa collaborazione UFI Filters si dimostra, ancora una volta, al passo con i tempi e in grado di rispondere anche alle esigenze del Primo Equipaggiamento per i nuovi motori a emissioni zero.

 

Photogallery

Tags: ufi filters sofima ufi

Leggi anche