Articoli | 29 Aprile 2019 | Autore: Redazione

Mec-Diesel acquisisce Erar. Obiettivo: sviluppo territoriale e di gamma

Dopo il lancio del marchio Blinken e l’acquisizione della francese MDD, Mec-Diesel prosegue nella sua strategia di sviluppo.
E il nuovo step (di crescita) prende il nome di Erar.


 

Parliamo di acquisizioni e ancora una volta parliamo di Mec-Diesel. Perché l’azienda torinese specializzata nella distribuzione di ricambi motore mette a segno un nuovo colpo, assumendo il controllo della storica Erar, società monzese specializzata nella fornitura di ricambi per il veicolo industriale e autobus.
Obiettivo: offrire una gamma di prodotti sempre più completa, acquisendo al tempo stesso quelle competenze necessarie per aprirsi a nuovi settori.

Con la sua vasta e capillare rete di vendita organizzata su tutto il territorio nazionale, Erar è storicamente orientata alla distribuzione di ricambi in tutta Italia e vanta nella sua offerta fornitori di primaria importanza sia italiani sia esteri.
Come Mec-Diesel, punta essenzialmente sulla qualità dei prodotti, oltre che dei servizi forniti, potendo contare su un magazzino di tutto rispetto.
A sottolinearne il valore ci pensa la stessa dirigenza della società di Candiolo (TO), che ci tiene a precisare che: “il magazzino di Monza della Erar diventerà la prima filiale di Mec-Diesel per dimensione e importanza strategica. Insieme alle filiali di Catania e Bologna e ai depositi di Ariano Irpino e Cagliari, la filiale di Monza segna un altro passo verso la garanzia di un servizio di consegne giornaliere”.

Se l’acquisizione, formalizzata a inizio marzo, della francese MDD (Moteurs Diesel Distribution), specializzata nella distribuzione di ricambi e componenti per motori Diesel, aveva come obiettivo un importante ampliamento dell’offerta multimarca volto a migliorare la soddisfazione dei clienti d’Oltralpe grazie agli oltre 40.000 articoli gestiti (leggi la notizia dell'acquisizione), questa nuova operazione punta a efficientare il presidio territoriale senza dimenticare lo sviluppo della gamma.


>>> Leggi la notizia dell'acquisizione della società francese MDD

>>> Leggi la notizia del lancio della nuova offerta a marchio Blinken


Un progetto di crescita

Mec-Diesel ha chiaramente espresso la propria visione di crescita: “Siamo una realtà in continua crescita e con questa acquisizione puntiamo a superare i 75 milioni di fatturato nel 2019, con un organico di oltre 250 persone dislocato in quattro nazioni (Italia, Romania, Bulgaria e Francia)”.

La crescita in Mec-Diesel ha un duplice binario: è nazionale ma è anche internazionale; passa attraverso la distribuzione di ricambi motore ma si apre anche a nuove attività e a nuovi mercati. La sintesi di questo progetto ha un nome: Blinken.

Con questo nuovo marchio, l’azienda va oltre il proprio core-business (parti ricambio motore), proponendo una nuova e vasta offerta, strutturata attorno a 14 famiglie prodotto, applicabili alla maggior parte dei veicoli commerciali e industriali, oltre che ai principali marchi di autovetture. Parliamo di alternatori e motorini d’avviamento, valvole EGR e corpi farfallati, iniezione diesel e common rail, candelette, gruppi carburante, sistema Denox, termostati, debimetri, raffreddamento, scambiatori di calore, thermal system, sensori e componenti elettrici. Tutti sotto il cappello Blinken.

Se la qualità è sempre stato un valore fondamentale dei ricambi motore distribuiti a partire dallo stabilimento di Candiolo, lo è altrettanto per i ricambi Blinken. Sviluppati e collaudati dai principali produttori italiani ed esteri, vengono attentamente selezionati per soddisfare le esigenze di un mercato che sempre più ricerca elevati standard qualitativi al miglior prezzo possibile.

 

Photogallery

Tags: mec diesel blinken ricambi motore ricambi motore per vi

Leggi anche