News | 08 Settembre 2017 | Autore: Redazione

Immatricolazioni veicoli pesanti: luglio e agosto con il segno meno rispetto al 2016

Sulla base dei dati forniti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Centro Studi e Statistiche di Unrae ha elaborato una stima delle immatricolazioni di veicoli industriali per i mesi di luglio e agosto: il mercato cresce, ma rallenta rispetto al 2016.

 

Dopo il rallentamento del primo trimestre, la contrazione del mercato dei veicoli con massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate continua anche per i mesi di luglio e agosto, che si chiudono rispettivamente con un -7,6% e -2,2% rispetto agli stessi mesi estivi del 2016.
Unrae fa sapere in un suo comunicato che, nonostante la frenata dei mesi scorsi, il dato cumulato dei primi otto mesi dell’anno è ancora positivo, evidenziando un incremento del 6,9% sullo stesso periodo del 2016, grazie alle 15.421 unità immatricolate, che si confrontano con le 14.422 del gennaio-agosto 2016.

Per i veicoli pesanti con massa totale a terra uguale o superiore alle 16 ton, l’andamento registrato a luglio 2017 è stato negativo, con una flessione di -2,4% rispetto al luglio 2016 (1.745 unità contro 1.787) e positivo ad agosto 2017 con +3,1% su agosto 2016 (1.025 unità contro 994).
Nel periodo gennaio-agosto 2017 le 12.363 unità complessivamente immatricolate indicano un incremento del 9,9% rispetto alle 11.250 dello stesso periodo del 2016.


Nel comunicato stampa diffuso da Unrae, si legge che “di fronte alla ripresa che l’economia italiana registra in quest’ultimo periodo, confermata anche dall’andamento del mercato nazionale e internazionale dei trasporti, che in tutta Europa evidenzia nel secondo trimestre 2017 una forte eccedenza di carichi e, in conseguenza, una necessità elevata di mezzi di trasporto, sembra importante impostare una politica di sviluppo dell’autotrasporto italiano”.
E a proposito di politiche di sviluppo, l’associazione che rappresenta le case estere operanti sul mercato italiano ha salutato positivamente la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, lo scorso 1° agosto, del Decreto Ministeriale 20 giugno 2017 (vai alla notizia) recante le modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per il 2017, e contestualmente del Decreto Dirigenziale del 17 luglio 2017 che ne indica le procedure attuative.

Franco Fenoglio, presidente della sezione veicoli industriali di Unrae, ha tenuto a precisare che: “Mentre ribadiamo la necessità che vengano mantenute tutte le misure in atto intese a favorire l’incremento del mercato, nutriamo la speranza che la riapertura dei termini della presentazione delle domande a valere sui fondi per gli investimenti 2017 dia una nuova spinta al rinnovo del parco verso una effettiva maggior sostenibilità ambientale. Riteniamo che l’incremento del contributo unitario ai veicoli con motorizzazione diesel della classe Euro VI, che ancora rappresentano la maggioranza assoluta del mercato, e per il quale Unrae si è battuta, vada certamente in questa direzione”.

 

Photogallery

Tags: unrae immatricolazioni vi

Leggi anche