News | 28 Novembre 2019 | Autore: Redazione

Scossone in Francia nella distribuzione ricambi veicoli industriali: Groupe Laurent cede Cap VI
L'Italia non è l'unico paese che sta attraversando una fase di trasformazione dal punto di vista dei player che si muovono sul mercato. Consolidamenti, acquisizioni, fusioni, aggregazioni sono possibili risposte ai problemi che quotidianamente le aziende devono affrontare per rimanere competitive sui mercati, in Italia quanto all'estero. 

E' quanto sta succedendo anche in Francia, dove uno dei principali player della distribuzione ricambi (sia auto sia veicoli industriali), Groupe Laurent, in difficoltà già da un paio d'anni, ha deciso di cedere parte delle proprie attività.

E così, poco dopo la notizia della cessione di Exadis (parte del gruppo che si occupa della distribuzione ricambi auto con 9 piattaforme in Francia) alla “strana” alleanza Renault e Mobivia (che spalanca al costruttore le porte dell’aftermarket indipendente), il gruppo francese Laurent potrebbe perdere un altro “pilastro”, quello dedicato ai ricambi per veicoli industriali: Cap VI.

Nonostante la presenza alla fiera di Lione Solutrans con uno stand ancora sotto la bandiera di Groupe Laurent, il nuovo corso del distributore specialista di ricambi per “poids lourds” sembra essere ormai tracciato. Come riporta il comunicato ufficiale, Groupe Lauren ha formalizzato l’accordo di acquisizione di Cap VI da parte di Bremsen Technik, gruppo inglese (con sede nel North Yorkshire), specializzato nella produzione e distribuzione di ricambi freni e frizioni, già fornitore di Cap VI. Come riporta ancora il comunicato, "l'operazione è al vaglio del board e potrebbe concretizzarsi nelle prossime settimane".

La complementarità delle gamme, le forti sinergie, una volontà di sviluppo coerente con le specificità di Cap VI sono fattori che hanno avuto un forte peso per questo progetto di acquisizione e per lo sviluppo dell’azienda”, è stato il commento di Vincent Lawrence, CEO del gruppo Laurent.
Fondata nel 2002, Cap VI vanta una rete nazionale di sei filiali, dà lavoro a 50 dipendenti e ha generato un fatturato di 20 milioni di euro.

A proposito di Bremsen Technik

L’acquisizione di Cap VI si inserisce in una strategia di consolidamento e sviluppo sul mercato del player britannico, che ha registrano negli ultimi anni una forte crescita. Nell’ultimo triennio, le sue dimensioni sono raddoppiate e i dipendenti sono triplicati; il fatturato nel 2018 si è fermato attorno ai 29 milioni di euro ma per la fine di quest’anno il gruppo punta al raggiungimento di 35 milioni di euro.

 

Photogallery

Tags: distribuzione ricambi vi Groupe Laurent Cap VI

Leggi anche