News | 21 Giugno 2019 | Autore: Redazione

Equip Auto: ricambi auto e non solo; il valore e il peso del truck a Parigi

Il mercato del post-vendita dell’auto è predominante in fiera, ma il segmento heavy duty è il secondo, in netta crescita rispetto alle edizioni precedenti. Ecco cosa vedremo a Parigi.

 

Il mercato aftermarket dei veicoli industriali e dei mezzi pesanti gioca un ruolo importante a Equip Auto: è il secondo mercato, dopo quello dell’auto, per numero di visitatori interessati.
Ecco perché gli organizzatori hanno deciso di spingere in modo particolare su questo segmento, valorizzandolo e dedicandogli importanti spazi per l’edizione 2019, che si svolgerà dal 15 al 19 ottobre presso il quartiere fieristico Paris Expo Porte De Versailles.
Va infatti sottolineato che, se il profilo del visitatore interessato al truck (sostanzialmente facente parte del mondo della riparazione) differisce rispetto a quello interessato al segmento auto, resta il fatto che i player di fornitura sono per lo più gli stessi, a cominciare dai produttori di attrezzature e dalle reti di distribuzione.

Uno sguardo al mercato

Tutto il mercato è interessato da profondi cambiamenti tecnologici e normativi, in atto tanto nel segmento dei veicoli industriali quanto in quello dell’auto e dei veicoli commerciali leggeri.
Parliamo di trasformazioni che coinvolgono l’intera filiera, dalla produzione alla manutenzione dei veicoli, attraverso i canali di distribuzione di ricambi e attrezzature; trasformazioni che riguardano tanto i professionisti del post-vendita quanto i gestori di flotte, che facciano parte di reti di produttori, reti indipendenti o officine integrate nelle flotte.

Tuttavia, l’aftermarket truck si distingue per delle sue specificità. La riduzione dei costi di manutenzione, la riduzione dei tempi di fermo dei veicoli, l’attività di formazione dei tecnici, sono tutti fattori che rappresentano una sfida importante per il gestore o l'operatore di una flotta di mezzi pesanti, ma anche per fornitori di ricambi e attrezzature e società di servizi specializzate, che devono essere pronti per dare soluzioni e agevolare il lavoro di questi operatori.

Secondo i dati raccolti dagli organizzatori di Equip Auto, il peso crescente dei veicoli euro V ed euro VI nel circolante e, di conseguenza, il relativo ringiovanimento dello stesso, sembra giocare a favore delle officine e delle reti indipendenti rispetto al network dei costruttori (per via del “multimarchismo” delle flotte).
Dati alla mano, tra il 2010 e il 2017 il parco circolante avrebbe visto la fascia d'età dei veicoli a motore da 5 a 9 anni scendere del 19%; inoltre, secondo il GIPA, il rinnovo dei vecchi trattori stradali avrebbe profondamente modificato la composizione della flotta, che si attesta così a un'età media di 6,5 anni.

Il mondo della riparazione (reti dei costruttori e officine indipendenti) deve affrontare questa nuova situazione e le sfide che ne derivano, conquistandosi la fedeltà dei clienti e implementando strategie di business che sono spesso associate, ad esempio, all'implementazione di un contratto di servizio.

Trend e soluzioni a Equip Auto 2019

Il mercato del post-vendita dell’auto è predominante, ma il segmento heavy duty è il secondo, con il 63% degli intervistati che ne fa una priorità per la propria attività commerciale. Da sottolineare che questo segmento è aumentato di 12 punti dal sondaggio condotto per l’edizione 2015.

Per rispondere ai trend in atto, gli organizzatori di Equip Auto hanno identificato alcune delle problematiche specifiche del mercato heavy duty, che sono:
- padroneggiare le nuove tecnologie, a livello di motorizzazioni, connettività, strumenti diagnostici,
- ridurre il chilometraggio,
- affrontare il relativo ringiovanimento del circolante,
- prendere una posizione nella spartizione del mercato tra network dei costruttori e degli indipendenti,
- rappresenta il confronto tra costruttori di rete e reti indipendenti,
- soddisfare la necessità di riduzione dei costi (TCO),
 - garantire la rapida disponibilità dei veicoli.
 
L’edizione 2019 di Equip Auto cercherà di rispondere a queste problematiche, presentando un'offerta di ricambi e attrezzature adeguata alle esigenze dei professionisti, valorizzando soluzioni e strategie commerciali portate avanti dai fornitori e infine spingendo sulla formazione continua.

 

Photogallery

Tags: equip auto 2019

Leggi anche