Articoli | 03 Settembre 2018 | Autore: Redazione

SABO alza il livello con un’innovazione tutta italiana

Massimo riserbo per l’ultima innovazione che il gruppo di Castel Guelfo presenterà alla kermesse di Francoforte. Un nuovo ammortizzatore dall’elevato standard qualitativo capace di elevare le prestazioni in termini di affidabilità, tenuta e durata.

 

Il risultato di anni di progettazione, prove e collaudi all’interno degli stabilimenti del Gruppo Roberto Nuti sta per concretizzarsi, con il lancio ad Automechanika Francoforte di una novità su cui grava il silenzio più assoluto. Il Gruppo italiano, che costruisce e distribuisce in oltre 80 nazioni gli ammortizzatori e le molle ad aria a marchio SABO, si presenta all’importante kermesse tedesca con un nuovo prodotto, dalla cui casa madre sono trapelate ben poche informazioni.

La campagna comunicativa lanciata in queste ultime settimane (e visibile anche sul sito www.sabo.it) lascia intendere che si tratta di un nuovo ammortizzatore, un innovativo prodotto che non mancherà di distinguersi nella gamma di migliaia di referenze a pronta consegna, che il Gruppo offre per l’installazione su tutte le principali marche circolanti di autocarri, assali e autobus. E le parole del suo CEO non fanno che accrescere il senso di attesa.

Massimo Nuti, infatti, spiega che: “I nostri progettisti hanno lavorato due anni a questa novità. Lo mostreremo e lo presenteremo nella più importante fiera del settore. Parliamo di un progetto e di una manifattura totalmente italiana, che spicca sul già elevato standard qualitativo dei nostri prodotti. Siamo così certi di aver raggiunto un nuovo livello di performance che abbiamo lanciato il motto ‘Prima di fare le scorte aspetta Francoforte’, con il quale abbiamo scherzosamente consigliato i distributori e le officine ad attendere la presentazione del nostro nuovo articolo prima di riempire i loro magazzini con altri prodotti”.

La curiosità, quindi, resta alta: si parla di diverse innovazioni tecniche, già oggetto di brevetto (patent pending), che porteranno un aumento sensibile delle prestazioni in termini di affidabilità, tenuta e durata, a fronte di un listino decisamente conveniente e competitivo, grazie a processi costruttivi virtuosi gestiti con una cura speciale nei centri produttivi italiani del Gruppo Roberto Nuti. Il nuovo prodotto, il cui nome è al momento top secret, sarà svelato ad Automechanika martedì 11 settembre, con un evento aperto a operatori e stampa, che si svolgerà alle ore 18 e, il giorno successivo, nello stand, dove un pesante drappo sarà sollevato per mostrare, a tutti gli operatori interessati, La Novità.

Photogallery

Tags: roberto nuti ammortizzatori vi sabo

Leggi anche